Top

European Green Capital Award

European Green Capital Award: i premi per la sostenibilità ambientale

Di Valeria Castiello

L’Unione Europea ha sempre sottolineato l’importanza delle autorità locali nello sviluppo sostenibile, e quanto il loro impegno sia stato decisivo e trainante all’interno delle politiche sull’ambiente. Per promuovere e riconoscere tali meriti, nel 2008 è stato istituito l’EGCA: European Green Capital Award, un premio per le città europee che hanno adottato comportamenti esemplari in termini di sostenibilità ambientale.

L’idea di un EGCA, fu concepita durante un meeting a Tallinn, nel maggio 2006: è il risultato di un’iniziativa presa da 15 città europee (Tallinn, Helsinki, Riga, Vilnius, Berlino, Varsavia, Madrid, Lubiana, Praga, Vienna, Kiel, Kotka, Dartford, Tartu e Glasgow) e dall’Associazione delle città Estoni. Tali organismi, sottoposero il cosiddetto Tallinn-Memorandum alla Commissione Europea, proponendo un premio per le città che stessero adottando un comportamento esemplare dal punto di vista green. Questo processo di premiazione fu ufficialmente lanciato nel maggio 2008 su iniziativa della Commissione Europea, e da allora ogni anno una città è selezionata come European Green Capital. La prima città ad essere eletta, è stata Stoccolma nel 2010, mentre l’ultima è stata la città tedesca di Essen già vincitrice per il 2017; quest’anno si stabilirà un nome per il 2018.

ELEGGIBILITÀ

La premiazione è aperta alle città europee con più di 100.000 abitanti, da ricercare all’interno dei paesi membri dell’UE, o tra i candidati; con l’aggiunta di altre nazioni quali l’Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e Svizzera. Qualora si tratti di paesi in cui le città non superino il numero di abitanti stabilito, diventa eleggibile la città più estesa.

Le città che possono mirare al premio “capitale verde dell’anno”, devono soddisfare i seguenti parametri:

  • Devono aver raggiunto elevati standard ambientali;
  • Devono avere obiettivi ambiziosi in termini di sviluppo sostenibile;
  • Possono essere prese a modello ed ispirare altre città europee nella promozione di politiche
  • Le candidature sono valutate sulle base di 12 indicatori:

Contributo locale al cambiamento climatico

  • Trasporti
  • Aree urbane verdi
  • Produzione e gestione dei rifiuti
  • Natura e biodiversità
  • Aria
  • Consumo dell’acqua
  • Trattamento delle acque reflue
  • Eco-innovazione ed impiego nel settore della sostenibilità
  • Gestione dell’ambiente da parte delle autorità locali
  • Prestazioni energetiche

La selezione è affidata ad una giuria internazionale supportata da una rosa di esperti nei diversi settori ambientali.

EUROPEAN GREEN LEAF

In seguito al successo dello EGCA,(European Green Capital Award), la Commissione Europea nel 2015 ha introdotto una nuova iniziativa annuale: l’ EGL, (European Green Leaf).
L’EGL, (letteralmente “foglia verde europea”), è un concorso indirizzato alle città con un numero di abitanti compreso tra i 20.000 ed i 100.000, che hanno mostrato un notevole impegno sotto il profilo ambientale, con un occhio di riguardo alla creazione di posti di lavoro e alla green economy.
Nota: qualora applicabile, le città possono partecipare o all’EGCA o all’EGL, ma non ad entrambi nel corso dello stesso anno.

 

Gli obiettivi dell’ European Green Capital Award si possono quindi categorizzare in 3 punti:

  • Riconoscere città che dimostrano delle ottime prestazioni dal punto di vista ambientale, ed impegno nello sviluppo sostenibile;
  • Promuovere città che sensibilizzano e coinvolgono attivamente gli abitanti all’interno di iniziative green;
  • Identificare città in grado di agire come “green ambassador”, che fungano da modello per le altre.
Share
Translate »