Top

Notizie sul Coronavirus

Decreti e informazioni per aziende e professionisti

L’Associazione Sviluppo Europeo, ormai da tempo, mantiene un rapporto di collaborazione con note società da sempre a supporto delle aziende e delle pubbliche amministrazioni.

Di fronte alla gravissima emergenza dettata dall’epidemia in corso, l’ASE, ha rivolto ai valenti professionisti che collaborano a titolo volontario, l’appello di fornire assistenza/consulenza attraverso i sistemi informatici, indirizzato a responsabili presso Enti pubblici; Micro Impresa; PMI; Grandi Imprese; Associazioni/Onlus/Consorzi; Enti religiosi.

In questo difficile momento è importante che tutte le organizzazioni non-profit, mettano in campo le proprie risorse, perché tutti insieme potremo aiutare molte aziende, molte famiglie, molti cittadini e indicare la strada giusto verso una vera Ecologia Integrale.

Abbiamo organizzando una pagina sul sito dell’ASE, per fornire notizie e assistenza a partire dalle aziende, da parte dei professionisti che collaborano, circa le misure economiche per rispondere all’emergenza sanitaria del coronavirus, l’istruttoria per la cassa integrazione, congedi parentali, voucher baby-sitter, provvedimenti per i lavoratori autonomi, in attesa dell’arrivo ad aprile di un secondo decreto con fondi UE, per “il bene comune”. I professionisti si sono resi disponibili anche a rispondere ai quesiti loro rivolto.

Tutti gli Stati membri dell’UE sono colpiti dalla pandemia di COVID-19.

Puoi trovare informazioni specifiche per il tuo Paese consultando i siti web nazionali di risposta alla COVID-19 del Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie Agenzia dell’Unione Europea: www.ecdc.europa.eu

Covid-19 – Situazione in Italia aggiornata

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 14

notizie tratte da governo.it:

21 Aprile 2021

Il Consiglio dei Ministri si è riunito mercoledì 21 aprile 2021, alle ore 18.15 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Mario Draghi. Segretario, il Sottosegretario alla Presidenza Roberto Garofoli.

 

DECRETO “RIAPERTURE”

Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

Il testo delinea il cronoprogramma relativo alla progressiva eliminazione delle restrizioni rese necessarie per limitare il contagio da virus SARS-CoV-2, alla luce dei dati scientifici sull’epidemia e dell’andamento della campagna di vaccinazione. Il decreto prevede che tutte le attività oggetto di precedenti restrizioni debbano svolgersi in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati o da adottare da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulla base dei criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

Di seguito le principali previsioni.

Proroga dello stato d’emergenza

Il decreto prevede la proroga fino al 31 luglio dello stato d’emergenza connesso all’emergenza sanitaria in atto, già deliberato il 31 gennaio 2020. La proroga è stata decisa su proposta della Protezione civile e su indicazione del Cts che ritiene esistano le condizioni per il mantenimento delle misure contenitive e precauzionali adottate con la normativa emergenziale.

Certificazioni verdi

Il decreto prevede l’introduzione, sul territorio nazionale, delle cosiddette “certificazioni verdi Covid-19”, comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo.

Le certificazioni di vaccinazione e quelle di avvenuta guarigione avranno una validità di sei mesi, quella relativa al test risultato negativo sarà valida per 48 ore. Le certificazioni rilasciate negli Stati membri dell’Unione europea sono riconosciute come equivalenti, così come quelle rilasciate in uno Stato terzo a seguito di una vaccinazione riconosciuta nell’Unione europea.

Zone gialle 

Le zone gialle tornano ad essere sottoposte alle misure per esse previste e a quelle introdotte dal presente decreto.

Spostamenti

Dal 26 aprile 2021 sono consentiti gli spostamenti tra le Regioni diverse nelle zone bianca e gialla. Inoltre, alle persone munite della “certificazione verde”, sono consentiti gli spostamenti anche tra le Regioni e le Province autonome in zona arancione o zona rossa.

Dal 26 aprile al 15 giugno 2021, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Lo stesso spostamento, con uguali limiti orari e nel numero di persone, è consentito in zona arancione all’interno dello stesso comune. Non sono invece consentiti spostamenti verso altre abitazioni private abitate nella zona rossa.

Scuola e università

Dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l’infanzia, della scuola dell’infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, per almeno il 50 per cento degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici etc.).

Nella zona rossa, l’attività didattica in presenza è garantita fino a un massimo del 75 per cento degli studenti ed è sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Nelle zone gialla e arancione, l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70 per cento degli studenti, fino al 100 per cento.

Dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività delle Università si svolgono prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse si raccomanda di favorire in particolare la presenza degli studenti del primo anno.

Bar e ristoranti

Dal 26 aprile 2021, nella zona gialla sono consentite le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti in vigore. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Spettacoli aperti al pubblico

Dal 26 aprile 2021, in zona gialla gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida vigenti. Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni. In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

Competizioni ed eventi sportivi

A decorrere dal 1° giugno 2021, in zona gialla, le disposizioni previste per gli spettacoli si applicano anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali. La capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 1.000 per impianti all’aperto e a 500 per impianti al chiuso. E’ possibile inoltre, anche prima del 1° giugno, autorizzare lo svolgimento di eventi sportivi di particolare rilevanza. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida vigenti. Quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni, gli eventi e le competizioni sportivi si svolgono senza la presenza di pubblico.

Sport di squadra, piscine, palestre

Dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.

Fiere, convegni e congressi

Dal 15 giugno in zona gialla, è consentito lo svolgimento in presenza delle fiere. Dal 1° luglio 2021, dei convegni e dei congressi. E’ consentito, inoltre, svolgere, anche in data anteriore, attività preparatorie che non prevedono afflusso di pubblico. L’ingresso nel territorio nazionale per partecipare a fiere di cui al presente comma è comunque consentito, fermi restando gli obblighi previsti in relazione al territorio estero di provenienza.
Centri termali e parchi tematici e di divertimento

Dal 1° luglio 2021 sono consentite in zona gialla le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.

**********

DECRETO RIAPERTURE

tratto da www.governo.it pdf Decreto Riaperture

 

COMPORTAMENTI SEMPRE VALIDI
 Indossare la mascherina
 Lavare o igienizzare spesso le mani
 Mantenere la distanza

SPOSTAMENTI
Dal 26 aprile:
• sono consentiti gli spostamenti tra Regioni o Province autonome che si
trovano in zone gialle o bianche;
• chi è munito di pass (certificazione verde) può spostarsi da una Regione
all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni.

Dal 1° maggio al 15 giugno,

in zona gialla e arancione, è possibile andare
a trovare amici o parenti in una abitazione privata (diversa dalla propria)
in 4 persone al posto di 2, con minori di 18 anni (anziché 14)

SCUOLA E UNIVERSITÀ  (ZONA GIALLAARANCIOROSSA)
SCUOLA: dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico

si torna in classe
anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado).
La presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75%.
In zona gialla e arancione dal 70% al 100%.

UNIVERSITÀ: nelle zone gialle e arancioni dal 26 aprile al 31 luglio

le attività si svolgono prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse si raccomanda di favorire in particolare la presenza degli studenti del primo anno.

RISTORAZIONE  (ZONA GIALLA)
Dal 26 aprile i ristoranti aperti a pranzo e a cena, purché all’aperto.

SPETTACOLI  (ZONA GIALLA)
Dal 26 aprile riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club.
I posti a sedere sono preassegnati a una distanza di un metro
l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è pari al 50% di quella
massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori
al chiuso e 1000 all’aperto.
In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti,
si potrà autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

MUSEI  (ZONA GIALLA)
Dal 26 aprile è assicurata l’apertura al pubblico dei musei e degli altri
istituti e luoghi della cultura con modalità di fruizione contingentata
o tale da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra
loro di almeno un metro.
Il sabato e nei giorni festivi il servizio è assicurato a condizione che
l’ingresso sia stato prenotato on line o telefonicamente con almeno
un giorno di anticipo.

MANIFESTAZIONI SPORTIVE  (ZONA GIALLA)
Dal 1° giugno sono aperte al pubblico le manifestazioni e gli eventi sportivi di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Coni e del Comitato paralimpico.
La capienza consentita è pari al 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso.
Per eventi di particolare rilevanza e tenuto conto delle caratteristiche dei siti è possibile autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori.

PISCINE, PALESTRE E SPORT DI SQUADRA (ZONA GIALLA)
Dal 26 aprile è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di contatto.
Dal 15 maggio riaprono le piscine all’aperto.
Dal 1° giugno riaprono le palestre.

FIERE E CONGRESSI  (ZONA GIALLA)

Dal 15 giugno riaprono le fiere.
Dal 1° luglio via libera a convegni e congressi.

CENTRI TERMALI, PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO (ZONA  GIALLA)
Dal 1°luglio sono consentite le attività nei centri termali
e possono riaprire i parchi tematici e di divertimento.

PASS
Il pass (certificazione verde) per gli spostamenti tra Regioni si ottiene con:
 la vaccinazione
 l’avvenuta guarigione da Covid-19
 tampone molecolare o test rapido con esito negativo
nelle ultime 48 ore.
I pass vaccinali rilasciati in ambito Ue sono validi in Italia.

– – – – – – – – – –

Palazzo Chigi, 8 marzo 2021 – Videomessaggio del Presidente del Consiglio, Mario Draghi:                                                                                           (tratto da #tecnicascuola #governodraghi)

MISURE PER IL CONTRASTO DEL CONTAGIO DA COVID-19
Roma, 26/03/2021 – La conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e del Ministro della Salute, Roberto Speranza, dalla Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
(tratto da governo.it)

Immagini messe a disposizione con licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

Il Dpcm 2 marzo 2021 in GU Serie Generale n.52 del 02/03/2021 – Suppl. Ordinario n. 17

– – – – – – – – – –

COVID-19 – Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo tratto da www.governo.it : 

Cliccando sulla mappa è possibile visualizzare le FAQ, relative alle disposizioni settoriali delle tre aree (area giallaarea arancionearea rossa).

– – – – – – – – – –

RIEPILOGO

Norme, circolari e ordinanze sul sito del Ministero della Salute
Le ordinanze di Protezione civile sul sito del Dipartimento
Le ordinanze del Commissario per l’emergenza Covid-19
Le circolari del Ministro dell’Interno

Decreto-legge 23 febbraio 2021, n. 15Ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
(GU Serie Generale n.45 del 23-02-2021)Decreto-legge 12 febbraio 2021, n. 12Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
(GU Serie Generale n.36 del 12-02-2021)

– – – – – – – – – –

 

AUTODICHIARAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 D.P.R. N. 445/2000

 . . . . .

ATTENZIONE: attenersi a notizie ufficiali, no a circolazione di informazioni non verificate

Coronavirus - Ultime Notizie

Smart Working–Regione Lombardia

Marzo 18, 2020 9:43 am

Contributo a fondo perduto per l’adozione di...

Smart Working–Regione Lazio

Marzo 18, 2020 9:44 am

Piani Aziendali di Smart Working–Regione Lazio A...

PMI Decreto Legge Covid Ter del 16 marzo 2020

Marzo 18, 2020 9:44 am

Principali misure fiscali e a supporto delle PMI d...

Principali misure fiscali – supporto PMI D.L. Covid Ter 16 marzo 2020

Marzo 25, 2020 7:36 pm

FISCO: SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI È sospeso il ve...

Il Piano “Pronto Cassa” della Regione Lazio

Marzo 26, 2020 5:01 pm

  La Giunta regionale del Lazio ha approvato ...

Piano mutualistico COVID-19

Aprile 20, 2020 10:10 pm

I combattenti schierati in campo contro questa pan...

Possibili scenari psicologici alla fine del lockdown

Aprile 21, 2020 9:56 am

“Punto focale è l’individuo, non il problema....

Trauma: rinforzare la resilienza e favorire il recupero

Aprile 21, 2020 11:58 am

RINFORZARE LA RESILIENZA E FAVORIRE IL RECUPERO Il...

NUOVI SCENARI DI INTERVENTO NEL POST-QUARANTENA DA COVID-19

Maggio 1, 2020 6:20 pm

Lo psicodramma analitico nell’ambiente scola...

Basterebbe una giusta informazione

Maggio 4, 2020 3:23 pm

Ci manca il suono della sveglia, della corsa nell&...

Dalla crisi sanitaria alla crisi psicologica

Maggio 13, 2020 4:31 pm

Gestire lo stress e prevenire il burn-out nelle pr...

Covid-19 da Mamma e da Psicologa

Maggio 14, 2020 7:00 pm

siamo qui oggi al fine di interrogarci su alcune c...

Seminario formativo teleassistenza terapie riabilitative 16 maggio 2020

Maggio 15, 2020 3:00 pm

Per la Regione Basilicata Seminario formativo grat...

Resilienza e lutto all’epoca del COVID-19

Maggio 24, 2020 5:00 pm

Il termine resilienza  indica la capacità di un ...

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO – DECRETO RILANCIO (EMERGENZA COVID 19)

Giugno 25, 2020 12:01 pm

  Al fine di compensare i gravi effetti provo...

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri “n. 66” 7 Ottobre 2020

Ottobre 7, 2020 7:36 pm

Tratto dal sito web istituzionale della  Presiden...

Una Card che consente assistenza sanitaria in un momento più che mai particolare

Dicembre 17, 2020 11:39 am

Mynet.blue Covid Edition My Family Card un servizi...

5 Gennaio 2021 Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 88

Gennaio 5, 2021 10:11 am

Il Consiglio dei Ministri si è riunito lunedì 4 ...

Ulteriori disposizioni urgenti COVID-19 nuovo Dpcm 2 Marzo 2021

Marzo 3, 2021 10:59 am

Conferenza stampa del 2 Marzo 2021 sul nuovo Dpcm ...

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 14 DECRETO RIAPERTURE

Aprile 23, 2021 11:12 am

notizia tratta da governo.it: 21 Aprile 2021  ...

Translate »