Top

Smart Working–Regione Lombardia

Contributo a fondo perduto per l’adozione di piani aziendali di Smart Working–Regione Lombardia

L’avviso è finalizzato alla promozione nelle imprese lombarde dello smart working, un modello organizzativo che consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro. Adottare piani di smart working consente di incrementare la produttività e aumentare il benessere di lavoratori e lavoratrici.

Le azioni d’intervento

La Misura prevede due tipologie di Azioni:

  • Azione A: servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale.
  • Azione B: acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working.

AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DEL CONTRIBUTO, L’AZIONE “A” È OBBLIGATORIA MENTRE L’AZIONE “B” È FACOLTATIVA.

Beneficiari

L’Avviso è rivolto ai datori di lavoro, iscritti alla Camera di Commercio o in possesso di partita IVA, con almeno 3 dipendenti.

Destinatari degli interventi

Sono i lavoratori e lavoratrici dipendenti delle imprese richiedenti il contributo. I dipendenti sono ricompresi nelle seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale);
  • contratto di apprendistato (ai sensi del D.Lgs. 81/2015);
  • soci-lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili).

Sono esclusi:

  • i tirocinanti;
  • i collaboratori d’impresa;
  • i lavoratori con contratto di somministrazione;
  • i lavoratori con contratto di lavoro intermittente;
  • i titolari di impresa e i componenti dei Consigli di Amministrazione.

Dotazione finanziaria

L’importo complessivamente stanziato è di 4.5 milioni di euro. La dotazione finanziaria è suddivisa come segue:

  • 3 milioni di euro per la realizzazione di interventi nell’ambito dell’Azione A – Supporto all’adozione del piano di smart working;
  • 5 milioni di euro per la realizzazione di interventi nell’ambito dell’Azione B – Supporto all’attuazione del piano di smart working. Il conrtibuto è erogato in regime «De Minimins»

Valore del contributo

Presentazione delle domande

La domanda di finanziamento deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandionline all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12:00 del 2 aprile 2020 fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre le ore 17:00 del 15 dicembre 2021.

A cura di Vincenzo Parisi

info@sercamadvisory.com

Share